I segreti per la giusta conservazione di frutta e verdura

I segreti per la giusta conservazione di frutta e verdura

Quante volte vi sarà capitato di buttare verdura e frutta perché non eravate a conoscenza del miglior modo per conservarlo?

Il modo migliore per evitare il rapido deterioramento di frutta e verdura consiste nel rivestire il cassetto del frigo con della carta da cucina (il comune rotolone di carta assorbente che si trova in vendita nei supermercati), questo permetterà di catturare l’umidità in eccesso, impedendo il deterioramento dei prodotti.
Un altro fattore da considerare nel conservare frutta e verdura è l’impostazione della temperatura e la scelta del ripiano del frigorifero. Ne parleremo nel prossimo articolo.

Tuttavia, non è detto che, dopo aver acquistato i prodotti del fruttivendolo vadano tutti in frigorifero! Esistono degli alimenti che potrebbero danneggiarsi con la refrigerazione, quindi, non vanno conservati in frigorifero. È il caso della frutta esotica e degli agrumi che andrebbero riposti in un luogo fresco, riparato e asciutto della cucina. Ad esempio le arance, i limoni, i pompelmi, le clementine e i mandarini, il mango e la papaya.

Succhi Freschi di Frutta e Verdura
€ 5.9

Questo vale anche per molti vegetali, è il caso dei fagiolini, dei cetrioli, delle zucchine, delle patate, del basilico, dei pomodori e della zucca.

Se avete acquistato della frutta particolarmente acerba e volete farla maturare in breve tempo potete conservarla in un sacchetto di carta unendo anche una mela o una banana matura  per consentire all’etilene* che rilasciano di accelerare in maniera significativa la maturazione.
Molte verdure possono essere conservate più a lungo con semplici accorgimenti, per esempio scegliendo  il giusto involucro per proteggerli. Questo permetterà ai prodotti di mantenere un aspetto (e una qualità) migliore per una durata maggiore.
Per esempio i broccoli, il sedano, i peperoni verdi  si conservano meglio  se avvolti nella carta per alimenti, quella comunemente utilizzata per il pane. Questi prodotti hanno infatti bisogno di “respirare” per non deteriorarsi.

Va ricordato che un frigo stracolmo impedisce il passaggio dell’aria fredda tra gli alimenti, condizione che può compromettere la corretta conservazione del cibo impedendo la distribuzione della temperatura sui ripiani.

* Etilene: è un gas che può regolare i diversi processi legati all’invecchiamento della pianta, tra cui la maturazione dei frutti, lo sviluppo dei germogli, la caduta delle foglie e la morte di parti della pianta. Questo effetto è sfruttato in agricoltura per riattivare in un secondo tempo i processi metabolici e quindi far completare la maturazione di frutti raccolti acerbi.

elisabetta_motagna_dietista_san_matteo

Dott.ssa Elisabetta Montagna
Dietista
Coordinatore Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica
Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.